You are here
Articolo 

Giochi erotici

I giochi erotici potrebbero essere quel complemento integrante della sessualità di coppia, individuale o di gruppo.

Così avviene nei casi migliori, quando la preparazione di vita non impedisce di esprimere la componente più spontanea, innocente e giocosa del proprio essere creando quei presupposti di affiatamento e complicità che possono innalzare di molto lo spessore relazionale, il piacere, la profondità e quando tutto va per il meglio anche la potenza orgasmica.

Nonostante questo la crescita sessuale avviene così lentamente e attraversando così tanti ostacoli di ordine morale che difficilmente si giunge a questa libertà espressiva, meraviglioso elisir per contribuire al benessere personale e relazionale.

Il risultato purtroppo è un esercito di persone depresse e ammalate di ogni genere di malattia più o meno immaginaria, quasi sempre autosomatica, presunte allergie, ansie e fobie… ce n’è per tutti i gusti, ognuno ha le sue e oltretutto le difende, le coltiva: probabilmente è un piacere alternativo con sfumature masochiste, molto più diffuso di quanto si possa credere!

Viene così da riflettere sul termine “gioco” che potrebbe avere una doppia interpretazione creando di conseguenza potenziali ostacoli…

Il vantaggio è quello di suffragare la natura giocosa e gioiosa della situazione stessa, il rischio è quello di banalizzare un contesto molto profondo e prezioso.

Un gioco erotico è l’interpretazione di una qualunque fantasia, immaginazione o desiderio, realizzandola magari attraverso un contesto, un abbigliamento, un ruolo, un oggetto, uno scenario, un ambiente, un’atmosfera, un linguaggio, una terminologia… sono veramente migliaia le possibilità e le sfaccettature e dando per scontato di muoverci ed argomentare di situazioni sane, consensuali, consapevoli, legali e prive di qualunque forma di sopraffazione e violenza, è veramente incredibile come spesso avvenga il contrario e la pochezza espressiva della propria vita sessuale si limita al tradizionale che, come tale, non ha mai funzionato determinando l’attuale umanità, repressa e inespressa, sovraccarica di insicurezza e ossessioni, gelosia e infedeltà, cattiveria e infelicità.

Sia ben chiaro, un gioco erotico non è il rimedio a tutto questo, certamente tuttavia è un argomento importante perchè ci dà la misura della nostra libertà espressiva, della capacità di comunicare, dialogare e mettersi in gioco.

Sfidare le proprie paure e trasformarle in piacere: questa è una ricetta di assoluta potenza, un segreto che già vive in noi da sempre!

Invece no! Il moralismo, l’abitudine, la pigrizia, il piacere distruttivo di rosolarsi nelle proprie ferite all’infinito, il piacere di condividere i propri lamenti, il proprio insuccesso, la propria insoddisfazione, magari spettegolando con invidia sui fatti di vita altrui, sui tradimenti, su come si veste questa o di quanto è troia quella… il tessuto sociale sembra essere veramente una rete, una ragnatela in cui si impigliano, si aggrovigliano, si appiccicano, si fossilizzano i più elementari elementi e complementi di piacere per dedicarsi ad altro, con risultati catastrofici.

CATASTROFICI!!!!

Si scatenano guerre rabbiose e crudeli proprio motivate dalla repressione, sociale, famigliare e soprattutto sessuale, la repressione è l’anima del male! E’ così difficile rendersene conto???

Da qui nascono i giudizi, le omofobie, quelle vere che discriminano e coltivano piccoli mostri, ragazzi che massacrati da questo sistema un domani scaricano la propria rabbia nelle stragi scolastiche, ci sono terroristi che uccidono per delle stronzate… delle stronzate!!!! ma per fortuna ci sono i vegani, gli animalisti, quelli che si prendono cura dell’orticello, quelli che si schermano dalle percentuali magnetiche del suolo, cazzate su cazzate su cazzate! Il benessere non giungerà MAI da queste imbecillità, peraltro costosissime e su cui lucrano e speculano infami della peggior specie proprio approfittando del bisogno di benessere causato da questo sistema ipocrito, stupido, falso, repressivo, e realmente, sottolineo REALMENTE immorale !!!

Il patrimonio espressivo della propria libertà sessuale è in tutti, in TUTTI ma pochi lo conoscono, pochi lo esprimono, pochi lo vivono e così tutto di degrada, tutti si rifugiano nella banalità delle paure sfogandosi in ricerche senza senso, cure palliative, farmaci, zuccherini all’acqua di rose pagati uno sproposito che alimentano mercati, consumismo che alimenta i mercati, il bisogno di svagarsi altrove pagando, pagando, pagando e alimentando mercati su mercati su mercati in una corsa vorticosa che si chiude a spirale sprofondando in un pozzo vuoto dove il vuoto viene di nuovo ulteriormente colmato con palliativi, acquisti su acquisti di cose inutili, inutilissime!!! rancori, malori, rabbia, tormenti, con la ciliegina sulla torta di mille migliaia di tecniche per una felicità che non è mai fuori di noi, non è mai sulle labbra di un maestro, un asceta, un guru, un predicatore o un conferenziere ma solo ed esclusivamente in noi, naturale, spontanea, gratuita, ma spenta e soffocata… sgretolata… minata, bombardata, mitragliata, corrosa, inquinata, mistificata, degradata.

La ricetta è crescere, una crescita reale, un cammino esperienzale, a volte può avvenire affidandoci o confidandoci con qualcuno, in altri casi, come spesso avviene, è il nostro cammino stesso a prendere una direzione semplicemente grazie all’apertura interiore. Quando riusciamo ad identificare la diga che ostruisce il libero flusso della nostra essenza siamo finalmente in gradi di far decantare le acque che ristagnano da tempo ed ecco che la palude lentamente inizia a trasformarsi, le acque diventano più chiare e via scorrono, libere e gioiose, depurandosi e riacquistando purezza e trasparenza.

giochi erotici 1

Forse il conflitto più contorto è proprio qui, nella simbologia della purezza che storicamente è accostata ad un moralismo bacchettone e repressivo, fatto di sacrifici, rinunce, sofferenza… a che scopo dovrebbe mai avere tutto questo? Il risultato è esattamente l’opposto e non è difficile renderesene conto, siamo di fronte alla più clamorosa delle evidenze!!!

La purezza è quando il muro della repressione viene distrutto, abbattuto, silurato, demolito e sgretolato, quando i tabu si trasformano in uno spazio nuovo sempre più ampio e sconfinato, quando l’amore si esprime in tutte le sue forme, nella sua potenza, nella sua libertà, quando la palude diventa cascata e poi, dolcemente, alimenta un grande lago silenzioso e cristallino che riflette il cielo, le nuvole e le stelle.

L’equivoco potrebbe proprio essere quello di definire i giochi come tali: non è un gioco, è una precisa ricerca di vita, un’apertura, un viaggio per trasformare le proprie ombre in benessere, per rimodulare le proprie vibrazioni e passare dalla repressione e dalla depressione alla gioia della propria totalità. E’ un argomento veramente ampio e di profondo spessore, il fatto che venga volgarizzato dalla pornografia tradizionale è proprio la dimostrazione che la crescita non è avvenuta e che lo stato larvale di fragile instabilità e timore del proprio essere predomina soffocando, la repressione alimenta questi stessi mercati e così via, una girandola senza fine dove tutti si lamentano di tutto, ma il tutto siamo NOI !!!

Related posts